LA GRANDE GUERRA 1914-1918

Studi e Ricerche tratti dagli archivi dell' Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano Comitato di Treviso

Trincea lungo il basso Piave


1. Alle radici dell'odio

2. La guerra Franco- Prussiana

3. Imperialismo e Nazionalismo

4. Lo stato-nazione e la guerra

5. Gli eserciti moderni

6. Verso la guerra

7. La "Comunità d'Agosto"

8. La fine dell'Europa di Bismark

9. Le crisi politiche e militari

10. L'Attentato di Sarajevo

11.

12.

13.

14.

15.

16.

17.

18.

19.

20.

21.

22.




linearossa
Manifesto francese sulla "Revanche"Lo stato-nazione
Il concetto di stato-nazione si contrappone a quello di impero, inteso come organismo multietnico e plurinazionale. In questo senso, l’età napoleonica rappresenta lo spartiacque che divide tra loro due epoche della storia europea. Prima di essa, gli individui potevano appartenere ad una comunità nazionale in quanto sudditi di un sovrano e pur condividendo poco tra loro. Il corpo sociale rimaneva fedele a un re o ad un imperatore anche se i suoi membri non parlavano la stessa lingua e non avevano alle spalle una storia comune. E’ la continuità dinastica a fare la differenza e sono i confronti tra dinastie e classi dominati a definire i confini degli stati. L’onda lunga della rivoluzione francese segna però la fine dell'ancien régime e del potere assoluto delle teste coronate. Dopo di essa lo stato comincerà ad identificarsi con il popolo il quale a sua volta troverà il proprio elemento unificatore in variabili come la lingua, la cultura, la religione, l’origine e la storia. Questo processo innescherà una nuova conflittualità sia interna che esterna agli stati che stanno prendendo forma nel vecchio continente. Essa scaturirà dai tentativi di assimilare – anche con la forza - le minoranze linguistiche, religiose e culturali presenti all’interno della patria o dalla volontà di espellerle dal territorio nazionale. Le minoranze a loro volta, cercheranno di staccare i loro territori attraverso la secessione da quegli stati con i quali sentono di non avere nulla in comune. La fattispecie peggiore però, si realizzerà quando gli stati-nazione cominceranno a rivendicare l’unione a se stessi di gruppi sociali e territori che sentono affini e che però fanno parte di altri stati-nazione. Il gioco al massacro che ne seguirà condurrà alla morte milioni persone poste di fronte al dilemma di accettare o meno un’assimilazione forzata o un’emigrazione parimenti imposta. Di quei tempi e di quella ideologia sono figli il genocidio armeno, l’esodo delle comunità di lingua tedesca dall’Europa Orientale e lo scambio di popolazione tra Grecia e Turchia.

Razzismo
Europa versus Africa. Razzismo e colonialismo: Le razze "superiori" dominano quelle "inferiori"

ColonialismoNazionalismo, razzismo e guerra
La filosofia del nazionalismo si struttura intorno al culto della violenza e alla critica di alcuni aspetti del sistema borghese. Allo sviluppo della collaborazione internazionale, i nazionalisti oppongono quale strumento di progresso, il principio della lotta fra gli stati. La solidarietà sociale viene sostituita con l'individualismo e il disprezzo per il popolo, il sistema democratico e parlamentare, con quello autoritario e dittatoriale. La lotta fra le classi avrebbe dovuto essere superata con l'esaltazione dei valori patriottici. Il razzismo invece, compare come diritto delle «razze superiori» a dominare quelle inferiori. Un'idea quest'ultima che non faceva che prendere atto di una realtà ormai consolidata. Nella pratica quotidiana del colonialismo infatti, essa aveva già da tempo trovato la sua più riuscita applicazione. Di nuovo e di più inquietante vi è semmai ora il concetto di difesa della «purezza della razza» che tanti argomenti avrebbe fornito all'antisemitismo e che fa si che in Germania gli ebrei siano accusati di «imboscarsi» e si sabotare lo sforzo bellico tedesco. Come se ciò non bastasse il nazionalismo fa dell'esaltazione della guerra il suo tema centrale. Scrive Benedetto Croce: «La guerra, il sangue, le stragi, le durezze, la crudeltà non erano più oggetto di deprecazione e di ripugnanza e di obbrobrio, ma, cose necessarie ai fini da conseguire, si facevano accettabili e desiderabili, e si rivestivano di una certa attrazione poetica, e perfino davano qualche brivido di religioso mistero, per modo che si parlava della bellezza che è nella guerra e nel sangue, e dell'eroica ebbrezza che solo per quella via all'uomo è dato celebrare e godere».

HOME

 


You can stive constantly for self-improvement, and make efforts to keep young. But it is difficult to resist that the laser newcomers is always young than you. Of course, Jamcheap nfl jerseyses is not old, he used the young energy to exhaust the old Pierce, KG and Allen. He and his teammates, Wade and Bosh, have played for many years, but which still can not as veterannfl jerseys wholesales become they are all 80s. But there is still more young "80s", they are the rival of Finals --- Thunder. Durant, Wesbrook and Harden, their promoting road is more catching-cheap nfl nike jerseyseyes in this season. They had not meet the team, whose ages is as almost same as themselves, on the promoting road, they beat three old army and entered into Finals. 2012 Finnfl jerseys by nike als, which is only belonging to 80s. They all have the Big 3 , the fighting will be more equipped with suspense. The collision between youngster will have how wonderful developmentcheap nfl jerseys.
The antagonism is so angry that a bad aggregation will be out of the squad. With the stakes rising, the U.S. women are searching to accession their akin of play in thenfl jerseys cheap Olympic basketball tournament.
Coach Geno Auriemma reminded her staffs they should amusement the bold the aforementioned as the aboriginal one. On Sunday, the agnike nfl jerseysgregation defeated Chinese aggregation by 114-66. Though it was a actually victory, the drillmaster told them that the stakes are still higher. Every teammates acquirecheap nike nfl jerseys to focus on every opponent. The amateur are all about acceptable or traveling home. "It's a abundant attestation to them and how abundant they are added absorbed in cheap nfl jerseysacceptable instead of who credits about scoring the a lot of points," the drillmaster said.
In addition, he said that the United States aggregation is the best techeap nfl jerseysam.