IL MUSEO DEL RISORGIMENTO DI TREVISO
IL MUSEO DEL 55° REGGIMENTO FANTERIA "MARCHE"

Di STENO ZANANDREA con uno scritto di ENZO RAFFAELLI e la collaborazione di Stefano Fumarola e Andrea Castagnotto

testata


Premessa di metodo

1. Prologo

2. La mostra del 1898

3. Primi doni

4. Le fabbriche del Museo

5. La gestione fino al 1932 A

6. La gestione fino al 1932 B

7. Inventario Reduci P.B.

8. Nel dopo-Bailo

9. Entra in scena il Comitato

10. Guerra

11. L'intermezzo del 1943

12. Il secondo dopoguerra

13. Nuovi doni

14. Un infelice connubio

15. Tessari e Ca' dei Ricchi

16. Ultima illusione

17. Appendice "A": inventari

18. Appendice "B": Mostre

19. Appendice "C": Normativa

20. Rassegna Stampa

21. Come tutto è cominciato

22. Museo Storico del 55 Marche

23. Un tentativo di ripetizione


Museo

Fabbricato del Museo del Risorgimento, oggi. Particolare.

Soldatino


Soldatino di piombo dell'armata napoleonica. Museo del Risorgimento.


Soldatino2

Soldatino di piombo dell'armata napoleonica. Museo del Risorgimento.




linearossa

Doni, acquisti e organizzazione fino al 1932 (parte prima)
Sembra che Bailo avesse una grande frequentazione dei depositi e magazzini comunali all'ex Raffineria degli zuccheri, come si evince dalla sua corrispondenza ufficiosa. Molti elementi decorativi per le sue fabbriche egli trasse da essi, né in questi giri di ricognizione gli sfuggì l'esistenza di un'aquila bicipite austriaca in legno dorato, «rotta e mancante», che si fece affidare per la sezione del Museo del Risorgimento, come risulta da una letterina all'ingegnere Milani del 15 settembre 1909. Era ben poca cosa, ma funzionale alla sua politica museale.

Con lettera del 13 gennaio 1911 (n. 763, ricevuta e protocollata il 17) Bailo sollecita l'amministrazione a cedergli la statua di Cavour, con queste motivazioni: «Riconosciuto che nella sezione del Risorgimento italiano, benché ricca abbastanza per quello che vi ho raccolto più per acquisti che per doni o altro, pur resterebbe inferiore a quella per esempio di Vicenza, […] il modo migliore di darle imponenza sarebbe di collocare in una delle grandi sue stanze la statua di Cavour, che donata con tanta solennità dal Pavan nel 1866 al Municipio, ora giace in luogo quasi indegno, all'entrata delle scale». La Giunta municipale, assecondando il progetto del conservatore di formare «un ciclo compiuto di exedra locale e di pensiero nazionale, quale in nessun altro museo», in seduta 20 gennaio 1911 delibera di aderire alla proposta, che contempla l'esecuzione di quattro ulteriori statue, da dedicarsi rispettivamente a Vittorio Emanuele II, G. Garibaldi, G. Mazzini, D. Manin.

Un paio di settimane dopo infatti (precisamente il 25 gennaio) egli comunica il suo compiacimento per aver quel giorno stesso «dato commissione della statua in gesso di G. Garibaldi pel Museo del Risorgimento al giovane scultore Arturo Martini, al quale – precisa – ho fatto raccomandazione di fare cosa bella e degna. Egli ne ha assunto l'impegno con vero entusiasmo e con animo grato, anche del sussidio già avuto dall'On. Giunta […] e col sentimento di lasciare alla Città, prima di partire per Parigi, una cosa che gli faccia onore, entro un mese e mezzo circa, ritardando così la sua partenza. Il prezzo convenuto è di lire 250». La statua di Cavour cessava di essere un unicum, ed usciva idealmente dall'isolamento, cui Bailo volle sottrarla, ragionevolmente convinto che «collocare questa sola statua non sarebbe esprimere l'intero concetto della storia del nostro Risorgimento».

Pure nel 1911, con la premessa che «grande è il materiale da me raccolto pel Museo del Risorgimento anche in fogli volanti stampati», chiede il 12 settembre l'autorizzazione a trasferire pure al Museo del Risorgimento i doppioni della serie di manifesti del 1848, anche estrapolandone dalle miscellanee della Raccolta Capitanio (ove andranno copie a mano sostitutive). La Giunta municipale approva il 13 settembre.

Nel febbraio 1912 Bailo fa conoscere attraverso gli organi di stampa (Gazzetta Trevisana del 13 e Provincia di Treviso del 14) il dono effettuato da Maria Zanetti: si tratta di un ricamo a fili di lana colorata su tela che intende riprodurre la cella carceraria di Olmütz ove era stato recluso il fratello Giovanni Battista.

Il 31 maggio poi (lett. n. 7553 del 1/6/1912) comunica di aver ricevuto «in consegna pel Museo del Risorgimento Italiano a perpetua memoria del compianto maggior generale Michieli» alcuni oggetti personali, che Bailo si affretta ad inscrivere nell'inventario del Museo, lett. E 5, pagine 26 e 27, e provvisoriamente a conservare «in una cassella d'un comò della sala delle stoffe, in attesa della conveniente collocazione nel riordinamento prossimo del Museo nel nuovo fabbricato». Da parte sua il sindaco Patrese ringrazia del dono il Prof. Adriano Michieli, nipote del defunto, assicurandolo «che gli oggetti stessi saranno accuratamente conservati nel Museo del Risorgimento a ricordo dell'uomo che come soldato e cittadino bene meritò del suo Paese».

Il 29 agosto 1913, avendo ricevuto dal Municipio un busto in bronzo di Cavour per il Museo del Risorgimento, comunica il suo proposito di collocarlo nel giardino antistante, nonostante le perplessità estetiche del sindaco stesso, che lo giudica non armonizzare con la tipologia dei fabbricati che fanno da sfondo.

Ma è col 1914 che il patrimonio di ricordi risorgimentali si fa d'improvviso molteplice, quando Bailo si reca a Milano per acquistare per il Museo di Treviso oggetti della Raccolta Napoleonica Felissent posti all'asta dalla casa di vendite Lino Pesaro il 28, 29, 30 aprile. Nella lunga lettera dell'8 maggio Bailo espone all'amministrazione la ratio dei suoi acquisti, ricordando infine come «per questa spesa ritorni a Treviso (io credo) quasi un quarto della collezione vera De Félissent; […] e questo ritorno credo faccia onore alla città di Treviso e arricchisca di molto il Museo del Risorgimento» (n. 5827 del 11/5/1914).

Si fa seguire l'elenco degli oggetti acquistati in quell'occasione (sul lato sinistro di ciascuna colonna il numero di catalogo, sul lato destro il prezzo).

Medailles historiques
319
322
324
338
361
369
409
411
415
Couronnement de Napoléon à Milan
Même pièce – Br.
Id. id. – Br.
Bataille d’Austerlitz – Br. 41 millim.
Conquête de Naples – Br.
Bataille de Jena – Br.
Carolina Bonaparte – Br. 23 millim.
Ortensia Bonaparte – Br. 23 millim.
Elisa Bonaparte – br. 23 millim.
10=
9=
9=
7=
10=
9=
3=
3=
3=
446
470
476
478
515
516
522
526
531
Mariage de Napoléon avec M. Louise – Br. 32 mm
Baptême du Roi de Rome – Br.
Bataille de la Moscova – Br. 55 millim.
L’armée française arrive à Moscou – Br.
Jérome Napoléon Roi de Westphalie – Br. 42 mm.
Mort du Général Bertier – Br. 41 millim.
Mort di Général Massena – Br. 40 millim.
Mort de Napoléon – Br. 52 millim.
Mort du Prince Eugène – Br. 50 millim.
4
10
7
3
4
5
6
6
4
=
=
=
=
=
=
=
=
=

Autographes, Documents, Manuscrits
663 Republique Cisalpine – Lot de 23 lettre 28 = 664 Republique Italienne – Lot de 6 lettres 4
=
665 Republique Italienne – Lot de 4 lettre 6 = 669 Royaume d’Italie – Lot de 14 lettres 54
=
666 Id. – Lot de 30 id. 16 = 671 Rome – Lot de 9 lettres 4
=
               
  En têtes, placards            
693 En-têtes – Lot de 85 placards 21 =        

  Ritratti storici - Napoléon
695
718

721

723

741

742-743

749

750-751

753
754
Allégorie en l’honneur de Bonaparte
Napoléon dedié à madame Letitia Bonaparte
Napoléon Bonaparte Lieutenant colonel
Napoléon I° Empereur de France et Roi d’Italie
Napoleone il Grande – In foglio

Napoleone I il Grande – Grandes marges et petites marges
Napoleone il Grande- Grandes marges – Foglio
Id. petites marges et Napoléon de profil
L'apoteosi di Napoleone – In foglio
Josephine et Napoléon – Petit in folio
3
4

5

6

6

6

15

7


6
=
=

=

=

=

=

=

=


=
757
769

773-4

780

781

783

784-5

788

789

Napoleone il Grande – Petit in folio
Statue de Napoléon à Venise – Foglio

Napoléon I – In 4° e in 8°

Napoléon – In 4°

Mort de l’Empereur Napoléon le 5-5-1821
Napoléon – Dessin au crayon

N. après sa mort – Napoléon sur son lit de mort
J'attendais!….. 15-10-1840 – In foglio
Je désire – petites marges – In foglio
6
16

6

6

4

6

3

6

15
=
=

=

=

=

=

=

=

=

La famille de Napoléon
792
795
796
799

800
Marie Louise – impératrice – Foglio
Marie Louise, archid. d’Autriche – Foglio
Sa Majesté Marie Louise – Foglio
Sua Maestà Maria Luigia – Foglio

Ritratto del re di Roma – In 8°
4
4
5
4

4
=
=
=
=

=
801
802
803
815

818
Je prie Dieu – petit in foglio
Napoléon Français Charles Joseph – in 8°
Le même – in 8°
Portrait du Prince Eugène Napoléon – Foglio
S.A.I. la Princesse Matilde – lithographie
3
4
3
6

30
=
=
=
=

=

Estampes historiques
828

829

830
831

832


837


837 bis


841


842

843
Difesa e liberazione dell'assedio francese di Mantova
Veduta della città e Piazza di Mantova

Prospetto della città di Mantova
Prospetto della città di Mantova – foglio
Passage du Pont d’Arcole – foglio


L'apertura della guerra in Italia il giorno 26-3-1799… sotto le mura di Verona
Id. id. id.


Bataille d’Austerlitz – Foglio


Mort du Prince Louis de Prusse, près de Saalfeld (10-10-1806) – Foglio
La Bataille de Jena – Foglio




31
30

11


6


7


38


14

11




=
=

=


=


=


=


=

=
844

845

849
854

855


857


858


865


870
Bataille de Friedland – Foglio

Napoléon visitant le champ de bataille d’Eylau
Bataille de Leipsick – Foglio
Napoléon à Waterloo

Veldslag van Waterloo – Bataille de Waterloo Veldslag van Quatre-bras – Bataille etc. – Foglio
Adieux de Napoléon à son fils


Napoléon à Sainte-Hélène dictans ses mémoires au Général Gourgaud – Lithographie
Suite de 16 estampes représentants des événements militaires de l’époque Napoléonienne
Revues de l’Armée italienne
11

11

6
20

31


30


21


15


21
=

=

=
=

=


=


=


=


=

Caricatures
882 Collection intéressante de 38 caricatures, texte français 9 =        

Livres et brochures de l’époque Napoléonienne
901


903


906

908
Histoire de Napoléon Buonaparte depuis sa naissance, en 1769, jusqu’à sa translation etc…. 4 vol. in 8°
Histoire du Général Pichegru etc… 1802 – 1 vol. in 8°

Labaume : La campagna del 1812 in Russia – 1 vol. in 8°
L.B. Compendio della vita di Napoleone Buonaparte sino al suo arrivo a S. Elena, 1 vol.
4


2


6

2
=


=


=

=

924


928


933
Pièces officielles relatives aux préliminaires de Londre et au traité d’Amiens, 1 vol.

Raccolta degli ordini ed avvisi pubblicati dopo il cessato Governo Austriaco, 1796 – 3 vol.
Rosselli : Napoleone – Cantica. Manuscrit 1 vol. in 4° gr. Rel.

1


5


3
=


=


=

Ouvrages et publications concernants Napoléon et son temps
945

947


948

951

953

956

957
Antolini: Dei re d'Italia, inaugurati o no colla corona ferrea da Odoacre ecc. – 1 vol.
Arnault: Vie politique et militaire de Napoléon. – Ouvrage ornée de planches. 1822 – voll. 2 in foglio
Burette: Musée historique de Versailles. Paris 1838 – 1 vol. in 4°
Castorina: Napoleone a Mosca – Poema. 1845 – 3 vol. in 4°
Galleria Napoleonica, ossia Ritratti e biografie dei Principi, Ministri ecc. – 1 vol.
Lombroso: Vite di Marescialli, Generali, Ammiragli ecc. dal 1794 al 1815 – 1 vol.
Madou : Vie de Napoléon – 1 vol. in 4°
1

36


6

1

10

4

2
=

=


=

=

=

=

=
960

961


962

965

966

968
Manoscritto venuto da S. Elena d'una non conosciuta maniera – 1 vol. in 4°
Musée historique de Versailles – 1 vol.


Norvius: Storia di Napoleone – 4 vol.

Segur : Storia di Napoleone e della grande armata durante l'anno 1812 – 4 vol.
Sostero: Napoleone il Grande – Cantico – 1 vol.
Vedeche : L'Imperatore Napoleone, quadri e racconti delle Battaglie – 1 vol. in 8°
2

5


2

2

1

1
=

=

=

=


00

=

Sabretaches, Curiosités militaires, Cimeliums historiques
970

972

975
Pistolet et sabre retrouvés dans la Piave près de Covolo
Fourreau de sabre en fer avec legende “tremate tiranni son repubblicano”
Sabre d’officier de la Royale Garde d’honneur
11

11

31
=

=

=
977

986
Sabre d’officier français. Poigné en bronze doré et ciselé
Du pain provenant du siège de Toulon 1794 et conservé par le co: J.J. de Félissent
26

1
=

=

Bustes, Statuettes, Médaillon, Plaquettes Porcelaines, Bisquits, Faiences
1016 Lot de trois médaillons: Napoléon (2); figure allégorique (1) – Bronzes
16 = 1029 Statuette en bisquit polychrome représentant Joachim Murat 25
=

Tableaux et miniatures objets d’art Aggiunte
1043
1044
1047
Le Général Wimpten – Miniature, ronde
Le capitaine Pietro Nicoletti da Treviso, id.
Lot de quatre miniatures modernes représentant Napoléon (3), Joachim Murat (1)
6
11
16
=
=
=
----
987
Berretto (fuori catalogo)
Fragment en bois du Pont sur l’Adda
5
7
=
=
£ 1282 30
       
---
---
1007
913
Per competenze d'asta ai venditori 10%
Lotto stampa, statuette armi oggetti ecc.
Modello cannone e Volume campagna
“Giorni tristi”, Statuette représentant Napoléon
Mabil: Nella inaugurazione del busto di Napoleone
102
100
15
40
2

1282
30
=
=
=
=

30



HOME

The civic hockey alliance players affiliation agreed to still accept abundant time to accomplish new action arrangement has not yet been submitted counter-offer admitting abutment with benenike nfl jerseys cheap ath than six weeks afore abrogation the aggregate acceding acceding expires.
"Although time becomes added and added short, we abide to feel has abundant time to ability an acceding on authentic jerseysSeptember 15,," Dudley said in an email, and the Associated Press.
It is not bright what will appear after, afterwards the deadline, and anguish about NHL could force chock-full workinnfl jerseysg, this is phil don't accede with you.
"There is no acknowledged claim you accept to lock," Jackson said. "If both parties are absolutely absorbed in aggravating to ability an agreemennike nfl jerseys for cheapt, if we are all anxious about humans see hockey movement that, afresh we should do aggregate accessible to abstain this affectionate of accident. Including do not abbreviate ambit process.cheap nfl jerseys"
Although Lakers published the news that they will execute the last year of Bynum' contract. How long Bynum will stay at Lakers is still unknown. And the management wilnfl jerseys for wholesale l start negotiating recently, if they can not come to consistence, which will become the last year in Lakers for Bynum. Of course, it is existed another way which is tonfl nike jerseys change via Bynum. Bynum is one of the best center in NBA, but it is not mean that he is non-selling player for Lakers. But Lakers tends to send out Gasol, while hinike nfl jerseyss contract is 38 million dollars for two years, which will possibly more high for other teams to deal or change with. Bynum made a great progress this season, but hcheap nfl jerseyse also had some problem in the same time, in a word, he is still a good choice for Lakers to keep him. We believe that he will more mature and dominant in subsequent gacheap nfl jerseysmes.